Old and new Sikh ministers stand together to take the vows again and be ordained as Ministers of Divinity for the Sikh Dharma Brotherhood in the Western Hemisphere at Summer Solstice, 1973.

Perché la pratica del Kundalini yoga ci dona carattere?

Quali sono i principi vitali per cui praticare la meditazione, gli esercizi fisici e frequentare la sangat, può cambiare i nostri comportamenti, le nostre virtù il nostro modo di essere, portando pace, prosperità e soprattutto risoluzione della pesantezza delle emozioni negative?

Hai bisogno di praticare, ed incontrare altri praticanti; tutto questo ti permetterà di entrare dentro un circolo virtuoso di relazioni e di energie evolutive.

Ma cos’è il carattere?

1973.

Solstizio d’estate.

Mentre Guru Ji continuava a dare istruzioni sulla natura dei doveri di uno yogi, si era formata una fila di ministri del Sikh Dharma attorno alle persone sedute ad ascoltarlo.

Al segnale del maestro, ogni membro della lunga fila iniziò a toccare i piedi degli studenti con rispetto e riverenza.

Ram Das Singh, che ci racconta questa storia, aggiunge che chinare la testa e mettere le mani sui piedi di ogni yogi intervenuto all’evento è stato un gesto di gioia infinita. Ogni studente diventava un Santo davanti al quale inchinarsi, ogni inchino una straordinaria occasione di riconoscere un’anima nella sua espressione terrena.

 “Per la prima volta nella mia vita ho sentito di poter apprezzare il significato della parola umiltà.”

 Questi sono i gesti che Yogi Bhajan ci invitava a compiere, raccontandoci come Guru Ram Das si occupasse di lavare i piedi ai viaggiatori che arrivavano in casa sua dopo lunghi pellegrinaggi.

Serviva loro del cibo e si occupava del loro benessere riconoscendo il loro corpo divino.   

Quanto di tutto questo è vivo dentro di te?

Quante occasioni desideri ancora perdere rinunciando a ritrovarti in una sangat che con umiltà e fratellanza si incontra per celebrare il sacro lignaggio del Kundalini yoga ed i tesori di conoscenza che Yogi Bhajan ci ha lasciato in eredità?

E’ giunto il momento in cui mostrare il carattere e sperimentare la gioia della pratica.

Il 25-26 / 6 ci ritroveremo tutti insieme in una nuova versione del solstizio d’estate.

Tutti insieme, da tutto il mondo:

Una sangat unica, fatta da diverse culture, per ritrovare e celebrare l’eredità

di un carattere fatto del coraggio di riconoscere la propria anima e l’umiltà

di servirla.

Ti aspettiamo