Data:

18 settembre 1988

Luogo:

Los Angeles, CA

 

Wahe Guru Ji Ka Khalsa, Wahe Guru Ji Ki Fateh.

 

Il Sikh Dharma ha una competenza nel relazionarsi alla vita e prendo la parola Sangat e cosa è effettivamente – San gat, ci sono due parole, normalmente parlando la chiamiamo Sangat, San Gat -. Quello che stiamo cercando di vedere ci porta a una psicologia inversa o all’intercompassione del rapporto tra la gente, le persone, gli individui, i parenti e le realtà.

Normalmente si ritiene che la Sangat sia una congregazione santa, questo è tutto ciò che possiamo dire al riguardo, ma non è vero. Se leggete il Siri Guru Granth vedrete sorprendentemente che Kabir ha parlato dell’anima, della parte del corpo, della parte dei fiori di loto, della parte di altre cose e Guru Nanak ha parlato della coscienza correlata, dell’interrelazione esterna, del concepimento, dell’intuizione. Non c’è una sola sfera che non sia stata toccata. La nostra idea di fare Akhand Path è quella di cogliere una fortuna, cogliere una scelta. Ok, leggerò il Siri Guru Granth dalle dodici alle tre, così fra le dodici e le tre quante pagine leggete e il Guru vi parla e voi parlate al Guru. Questo è lo scopo.

Lo scopo di leggere il Gurbani non è di mettersi in mostra o di soddisfare qualcuno per averlo fatto. No, non è quello lo scopo. Lo scopo è che nel Sikh Dharma c’è in assoluto una comunicazione diretta tra il Guru e un Sikh, quindi un Sikh viene dal Guru e il Guru gli parla e il Sikh capisce cosa viene detto. E la meditazione più elevata, la più elevata, sentire le vostre stesse parole, e sentire le parole di Dio, e sentire le parole del Guru, quindi voi parlate, parlate le parole del Guru e pronunciate il concetto del Guru delle parole di Dio, e lo sentite. Non esiste uno stadio più elevato di meditazione sofisticata di questo in un corpo umano o in una vita umana. La gente semplicemente non capisce. Leggere un libro e leggere un Guru sono due letture differenti, totalmente differenti, non hanno assolutamente alcun concetto in comune. Perché leggendo un libro potete capire, non capire, potete ascoltare il libro, non ascoltare il libro, potete avere un qualche rispetto per esso, non averne alcun rispetto,

ma quando leggete il Guru dovete ascoltare per obbedire, dovete ascoltare per migliorare, dovete ascoltare per risorgere, dovete ascoltare per aumentare la vostra capacità.

Qualcuno vi sta parlando, sta parlando a voi, che significa a voi più di voi. Il libro potrebbe non significare per voi, significare meno, significare di più, significare negativo, significare positivo, ma il Guru non è aperto alla discussione, il Guru è lì per l’obbedienza. Lo ripetiamo molte volte, lo leggiamo molte volte, lo sappiamo molte volte, ma lo comprendiamo in ogni momento, anche in una sola riga?

La gente è in cerca, la gente sta cercando i Guru, qualche uomo saggio, qualche uomo perfetto, qualche uomo miracoloso. Il saggio è qui, l’uomo dei miracoli e l’uomo che non è scadente, che non cambierà, che non avrà la diarrea, che non avrà – perché voi venite e appartenete a un calibro ricco, quindi si cambierà la sua affermazione, – no, niente. Dirà esattamente la stessa cosa ancora e ancora, oggi, tra vent’anni. La scelta è vostra. Venite, coglietela. E’ una personalità interconnessa di quella sottigliezza, di quella sofisticazione di cui l’uomo in realtà è orgoglioso, altrimenti siete totalmente uno stupido animale che cammina solo su due gambe e non usate due mani per essere creativi; e tutto ciò per cui vivete è per la sicurezza. Va bene, che differenza fa se siete ricchi o poveri, grandi o piccoli: morirete comunque.

Morirete insoddisfatti? Jeevan mukt, la parola, Jeevan mukt. San Gat, completamento. Gat, Gat bhai hamari. Gat, compimento, completamento. Cos’è sta cosa che Dio ha creato l’uomo in modo che non possa mai essere soddisfatto? La religione continuerà a sfruttare, a prendere i soldi delle persone, a non dare loro niente? Non ci sono pecore nè greggi. C’è un uomo nella personificazione. L’uomo è Dio dentro, e deve venire fuori, non può essere soffocato.

C’era una riga di yoga che usavo leggere e non l’ho mai capita. ‘Jalandar bandh, agyani andh,’ e dicevo, se c’è un Jalandar bandh, se applichi Jalandhar bandh, naturalmente la tua facoltà di proiettare e penetrare attraverso la parola aumenta, agyani andh cosa significa? Significa che senza quello non siete, né avete una conoscenza, e siete ciechi, quindi in genere è detto al contrario.

Ho detto “cos’è questo?”

Ho detto “nessuno dovrebbe mai avere nemico Jalandar bandh. Cos’è questo?”

Questo Sutra non significa, ma sapete, una cosa molto divertente, mi sono reso conto in passato che tutti i Sutra furono scritti cosicchè l’uomo comune non potesse capirli. C’è sempre una chiave per farlo, se non si fidavano o non so cosa, non voglio emettere alcun giudizio. Ma una cosa fece Guru Nanak, Guru Nanak si sedette con le persone, parlò nella lingua delle persone, divenne la gente, divenne una Sangat nella

cui compagnia ti diverti, ti rilassi, ti senti felice, felice, ti senti diretto, elevato, risorto, questo è Sangat . Potete esserlo anche voi, può essere anche il vostro Guru, ma dovete, dovete ascoltarlo nella relazione. Ascoltare per obbedire, obbedire è un atteggiamento diverso.

All’Ufficio di Comando ho avuto un’esperienza. Se dici qualcosa, uhhh, viene ascoltata! Io stesso ho lavorato per circa diciotto anni nella mia vita, ve lo posso dire, in quei diciotto anni non ho mai sentito: “Cosa avete detto signore?” No. Non conosco questa cosa, posso dirlo in modo molto confessionale. Non so di aver parlato in tono molto basso o piccolo, alto o a tono, arrabbiato o matto, niente. Ricordo un esempio che voglio condividere con voi, su com’è l’ascolto.

Un giorno ero andato al lavoro e avevo trovato tutto inadeguato. Sapete, a volte arrivate molto irritati da casa e fremete sul lavoro; lo sapete, è un’esperienza umana. Il Guru dice così: sei arrivato molto irritato con Dio per venire sul pianeta e sei diventato molto fastidioso mentre vivi sulla terra. E’ proprio questo. Quindi il comportamento umano è molto discusso. E’ stato uno di quei giorni in cui io stesso ero sarcasticamente sbilanciato, mettiamola in questi termini, e ho avvicinato un uomo e gli ho urlato contro. Ho detto: “Cosa sta succedendo? Questo, questo, questo…” sapete quella roba, quando ostentate di essere un ufficiale e l’altro è un subordinato, diciamo una Sangat psicologica invertita; è anche una Sangat, è una società di cattivo umore per creare cattiveria; lo facciamo, voglio dire è totalmente umano, guardatevi quando lo fate. Quando è finita, nel frattempo ho detto che qualcosa era successo e che qualcuno avrebbe dovuto occuparsene. Sono andato in ufficio, mi sono seduto e questa persona stava dicendo: “Ehi, lui ha un umore peggiore di quanto tu possa credere”.

Disse: “Dimentica l’umore, ha detto qualcosa, cos’era?”

Disse: “L’hai sentito?”

Ha detto: “Sì, voleva che quello fosse fatto”, ha detto, “l’ho sentito, ma volevo solo confermarlo”.

Ancora oggi dico che c’è stato un autentico sviluppo nell’ascoltare; nell’ascoltare, non importa quale sia il mio umore, quale sia il mio tono, quale sia il mio passo. Questa è una relazione, e nel Japji quando si dice ” manne sunie sid pir sur nath”, non è diverso. Il potere di ascoltare, e cosa può essere più bello di quando parlate e ascoltate in un dialogo con il Guru? Ecco cos’è Siri Guru Granth. È un dialogo di alta gerarchia per resuscitare il sé inferiore nell’estasi attraverso una comunicazione così semplice e una relazione così meravigliosa dove nessuna reazione è possibile perché il Guru è un sé standardizzato, per sempre; non cambierà, non chiederà, non prenderà, fa soltanto una cosa: dare, dare, dare finché non vi stancate.

Denda deh lende thak pahe

Jugaa jugantar khahi khahe

Hukamee hukam chalaee raaho

Naanak vigasai veparvaaho

Veparvaho. Il Guru spensierato; apritelo di giorno, apritelo di notte, apritelo nel cuore della notte o nel bel mezzo della giornata, è un vostro problema, e quando gli parlerete, vi risponderà e voi dovete parlargli con il vostro potere di parola più i vostri occhi visivi, non parlerà ai ciechi. E con il vostro contatto visivo e con il vostro orientamento e …. (min.11.37) della parola, relazionandovi alle parole di Nanak e ascoltando le parole di Nanak nella vostra stessa voce. Cos’altro può dare a qualcuno la religione? E non c’è alcun camuffamento in questo. Guru Nanak vi parla con il vostro stesso tono, modalità, lingua, comunicazione e frequenza, e se siete così arrogantemente ignoranti che non volete ascoltare voi stessi, allora chi mai ascolterete? Una semplice riga, è lì che inizia il Japji, il Japji è scritto al contrario, inizia con Ek Ong Kar, continua fino a

Jinee naam dhiaa-aa gai maskat gal

Nanak te mukh ujalay ketee chutee naal

Ma se leggete ketee chutee naal al contrario, capirete l’intero fenomeno della vita del Japji e la vostra stessa vita, capirete il Japji, e prima del Salok “Jath Pahara Tere shniyar, ehran mith veed hatyar”, potete immaginarlo? Può un qualsiasi psicologo o psichiatra darvi un profilo della personalità? Vi dice il segreto, il potere, il potere più penetrante del successo, della resurrezione, mentalmente, spiritualmente e fisicamente e universalmente Dio, è una tale intercombinazione. Due radici magnetiche si quadrano nel quadrato della combinazione dell’effetto vibratorio del campo magnetico per penetrare nell’effetto vibratorio dei Prana, nella combinazione dei neuroni, per impostare i modelli cerebrali nell’emisfero sinistro e destro per creare una coscienza universale, così l’uomo può capire l’invisibile, lo sconosciuto e l’inascoltabile, la proiezione viene ristabilita nella riformulazione delle parole in modo creativo, in modo che l’ipotalamo con il midollo possano accordarsi nel sé positivo del cervello in modo che l’uomo possa essere intuitivo e oggettivamente energetico.

Non dico questo per voi, tra circa cinquecento anni i sikh capiranno quello che ho detto e sarà la vita del campo magnetico e siete anche tutti stupidi per questo, sapete, è qualcosa che qui racconteremo in un linguaggio semplice, ma non stupitevi per quello che ho detto, questo è per loro, otterranno i quadrati delle radici e tutta quella situazione e capiranno il Siri Guru Granth e lo leggeranno come dovrebbe essere

letto, e lo conosceranno come dovrebbe essere conosciuto e lo sentiranno come dovrebbe essere sentito e non lo considereranno mai un libro. Se mai lo considereranno un libro, sarà il libro della loro vita, sarà una pagina, sarà uno strato della loro coscienza e rivelerà loro i passi verso l’estasi, San Gat. Troveranno Gat nel sigillo, in associazione a questo.

L’umanità deve arrivare alla conclusione che la fluttuazione è il processo e non il progetto, il progetto è di essere completi e poi vedere, godere, sentire dell’essere completi. Essere completi è totalmente erotico, essere completi per cosa? Per essere completi, per gioire di essere completi, c’è una felicità. Il Sikh Dharma è basato sulla felicità; felici di vestirvi, felici di mangiare, felici di vivere, gratitudine, perché il Sikh Dharma stabilisce la proprietà di Dio, Ik Ong Kar significa colui che ha creato questo pianeta e questo universo e io, voi e noi, lui è il proprietario, è un dato di fatto. Non credo in Dio, non esiste una cosa del genere di credere in Dio, Lui è il proprietario! Credete nel proprietario? Idiota, sei senza lavoro, non puoi lavorare in quella compagnia, non puoi. Non esiste una cosa del tipo ‘credo in Dio’, quindi cerco Dio. Cerchi il tuo capo. Quando prendete una decisione dovete sapere dove si trova, non è questo un modo normale nella vostra vita?

Quando si tratta di Dio, perché Dio è troppo vasto, troppo grande, troppo infinito e voi siete troppo piccoli, troppo squallidi, e non volete fondare la Sangat? E non volete creare una relazione, non volete essere? Volete decidere cosa vi dice il vostro ego, non cosa vi dice il vostro Dio? Dio non è a vostra disposizione? Dovete cercarlo? Che bugia vivete tutti voi persone religiose! Dovete cercare Dio che vi ha creato? Che è intorno a voi? Che vi dà il respiro della vita? Che cambia le vostre cellule? Ehi, di cosa state parlando? Quando la parte di Dio in voi, l’anima, se ne va, puzzate non è vero? Poi i vermi vi mangiano. Se i vermi non vi mangiano, allora dovete mettervi su una barca e dare fuoco, è così? avete visto quel film? Ci siete andati o no? Oh, se non andate alla Gurdwara, questo non significa che non andate al cinema, vi conosco tutti, ci andate. Gli furono dati gli ultimi diritti alla maniera vichinga perché disse ai nipoti: “Non voglio essere nella tomba della mia famiglia ed essere mangiato dai vermi, datemi un’uscita rispettabile”, e quella era l’uscita rispettabile, l’hanno fatto.

 

Non c’è forza nella ricchezza che non vi dia una rispettabile uscita, questa è la legge, e il Guru vi dice di uscire rispettabili. In questo modo: nella pressione diagonale in un’inversione di costruzione per creare una situazione ritmica totale o globale o rettangolare per sollevare il peso in quella situazione in cui gli schemi energetici sono stabiliti alla base del cerchio, facendo leva sull’energia triangolare nell’angolo per coordinarsi con l’esecuzione della Performa in cui il campo magnetico proviene dalla

psiche dell’universo per elevare il sé, è il processo di movimento della metà dell’energia, la base è l’energia, reagita e creativa nell’equilibrio.

Così come la legge della forza universale in fisica si applica alla terra, così si applicherà all’energia celeste in quell’azione angolare in cui lo schema dei neuroni può guardare nel sé del sistema nervoso, creativo e il sistema ghiandolare lavorerà attraverso i granthi chiamati i fiori di loto e in cui la coscienza elevata riproietterà e rielaborerà, comprenderà e calcolerà intuitivamente in anticipo tutta la sottoposizione del corpo umano, mentale e fisico, negli ambienti; poiché il processo della cellula cambia in settantadue ore, dopo settantadue ore il reattore intuitivo dovrebbe essere la parte della memoria del subconscio dell’essere umano così realizzato e compreso. Se in futuro voi figli del Guru e Sikh, comprendete lo sviluppo di quella creatività, eccellerete e questa è la base che un essere umano dovrebbe essere, altrimenti è ancora allo stadio della scimmia.

(YB risponde all’incaricata della registrazione che gli dice qualcosa):

Beh, questo è registrato, riproducilo e guarda quello che sto dicendo; sappilo per te, questo, si, ma lo devo dire a te; voglio dire, sei la congregazione quindi; loro ascolteranno, loro capiranno, ma non tu.

Ora, il sole ha tre processi, sole, ora vi parlo come parlavano nel tremila a.C. parliamo in quel modo. Sì, è così. Il sole è un’immagine di adorazione del potere di Dio, ha tre cose in esso: uno è il bagliore, uno è il calore e uno è la luce; calore, luce e bagliore. I bagliori controllano la psiche e il movimento e la capacità dell’universo che governa; il calore crea le pressioni alte e basse e gli equilibri, i raggi vi danno il potere di espandervi e contrarvi. Queste sono le tre leggi fisiche che devono essere seguite in ogni sfera della vita. Quindi, in pratica qui dovete brillare o a meno che non siate stupidi o idioti, dovete imprimere a qualcuno la vostra brillantezza e potete farlo in un modo stupido o potete farlo in un modo saggio, sottile e sofisticato; la scelta è vostra; che voi vogliate un modo di vivere grossolano o un modo di vivere sofisticato, questo lo dovete stabilire, questa è la libertà individuale. Ci sono certe libertà di cui vi siete scordati, ma coloro che scelgono di essere sofisticati, che sono il sette percento – il novantatre percento delle persone usa una forza grossolana e non sofisticata per vivere, non elabora la forma pensiero per renderla sottile, potete guardarlo in voi stessi. Tutto ciò che dite, comunicate, ascoltate, affrontate, pianificate, dovete elaborarlo dallo stato grezzo della brutalità allo stato sottile dell’umano, e tutto ciò che elaborate fino allo stato sottile dell’umano deve diventare lo stato radiante dell’angelo, e in realtà è lo stato radiante della comunicazione dell’angelo che dovreste ottenere e quella comprensione è ciò che è la psicologia. Questo è umano, questo è l’umanologia. Un uomo che elabori se stesso, un uomo che

elabori se stesso attraverso ogni attività, profilo, proiezione, che possa realizzare quell’intero processo dentro di sè, dalla forma elementare della grossolanità, dalla crudezza, alla sofisticatezza delle sottigliezze umane, e quindi renderlo assolutamente radiante da diventare un proiettile che sia efficace.

Il Guru insegna questo; volete conoscere il segreto? Il Guru sapeva che siamo degli umani e che siamo dei gorilla, lo sapeva, non è così? Voglio dire, ma non avevamo quei capelli lunghi; qualcuno mi ha chiesto di definire la donna. Ho detto: “L’uomo senza barba; cosa c’è da definire, è solo una creazione di Dio ed è lì, fondamentale”.

Tuttavia, dovete capire che il Guru sapeva che siamo gorilla e che useremo la forza elementare dell’orso; li chiamano muscoli, muscoli cervello e lingotti, questi sono i tre poteri del mondo. Se conoscete l’economia, allora li conoscete. Se non lo sapete, comprate il libro di base di economia di laurea e troverete tutta la teoria.

Quindi usiamo quella forza grossolana senza sofisticarla. Il Guru lo sapeva, il Guru sapeva anche che è richiesta l’efficacia di proiezione di un santo e un sikh deve vivere la conoscenza di una persona che deve essere come un santo. Dobbiamo vivere come un santo e dobbiamo comportarci come un soldato. Come creare quell’energia quando non c’è tempo? ecco perché il padre di questa nazione, Guru Gobind Singh, il vero padre, ha stabilito il Siri Guru Granth come il Guru per i Sikh. Non vi ha dato un libro sacro, è una dannata bugia, è una menzogna marcia. Coloro che chiamano il Siri Guru Granth il libro sacro dei Sikh sono stupidamente ignoranti; non lo è, è un processo vivente, un Guru organico, non è inorganico.

Il Guru sapeva che il processo di introduzione è attraverso il rapporto, il processo di creazione è attraverso il rapporto, e come creare un rapporto ed essere sicuri della gravidanza? Comprendete con un senso spirituale perché in occidente siete persone molto sessuali, tutto ciò che capite è il rapporto, il rapporto, il rapporto. Se la femmina non è disponibile il maschio è disponibile, va bene, se non c’è niente allora facciamolo con l’aria, non importa, è così che la pensate. Pataal desh hai na è un mondo sotterraneo. Qui l’energia è erotica e l’energia mentale è nevrotica e la ricerca della creatività è caotica. Non fraintendete, la brutalità è ben definita e questi sono termini psicologici e quindi tutti sono psicologicamente squilibrati, quindi, in pratica, tutti cercano quello, ma il Guru lo sapeva, quindi ha tolto la crudezza e ha dato la sofisticatezza in un modo semplice. E’ un modo semplice.

Parlatemi solo con le otto battute, otto battute: jath bahara, dheeraj suniya. Ahhh adesso stai mangiando, adesso è scienza, dimentica il tuo sistema, ora dentro di me nessuno sta ascoltando, io sono con il Japji, sono con me, jap, no, no, no, no, no, no questa lingua è un lingam e uno yoni è questa bocca, e il punto da toccare è automaticamente il palato superiore, il palato superiore ha un punto meridiano,

ottantaquattro punti meridiani che si connettono con il cervello che è l’ipotalamo, e poi, poi potete mettere un intero libro sul cervello e vedete come funziona. Non vi insegnerò economia o biologia e non vi darò le statistiche della scienza medica, lo lascerò così a voi, ma oggi facciamo un esperimento. Va bene, entriamoci con un semplice rapporto: Jath, ogni parola ha un profondo impatto schiacciante, è come con la macchina da scrivere, battila, battila con il processo automatico quando diventi professionista, ma adesso è semplicemente meccanico. Jath Bahara Dheeraj suniya, vedete, guardate il suono come suona e lo leggete. Nini nana nini nana nini nana, e pensate di averlo letto, avete fatto la vostra giornata. No, quello non è il Japji, quello non è Sikh Dharma, quello non è il Guru, questa è la vostra versione; ma procediamo scientificamente ora, creiamo l’arte e la scienza messe insieme in modo da essere efficaci. Impatto. Non impressionate, create impatto. Impressione-momento, impatto-per sempre. Jath Bahara Dheeraj Suniyar, eharan, mat, weid, tiar

(gli studenti cantano)

YB: na na, usate la lingua, dovrebbe essere raggiunto quell’equilibrio del suono nella vostra bocca, come quando mettete un grosso spaghetto sul cucchiaio e lo arrotolate e lo mettete (YB fa il suono amm amm nel gesto di mettere in bocca un grosso boccone) kumbam, kumbam, swayam, satyam, parameshwara, questa è la scienza del Grant, quindi createla, Kumbam Jath Bahara Dheeraj Eren

(Gli studenti ripetono)

YB: Vi è piaciuto? Non sentitevi in imbarazzo. Questo è chiamato il richiamo dell’impatto, il martellamento del rapporto tra il palato superiore e la lingua, il lingam, è efficace e deve essere più efficace, efficace, efficace. Nel Bani dove arriva rahao vedrete l’impatto e la proiezione cambia sul lato angolare dei meridiani, e come nell’harmonium usiamo questo lato per il suono alto e denso, usiamo questo lato per il suono alto e sottile, e i toni alti e bassi continuano. Ecco perché l’intero Siri Guru Granth è in un Raag.

Quel giorno ero a pezzi, a pezzi, totalmente, impazzito, non sono ancora tutto intero e questa è stata la prima volta in tutta la mia vita in cui avrei voluto andare da qualche parte dove non avrei visto nessuno per un po’, perché ero andato ad un Akhand Path e si sono fermati, Raag Mala non è stato letto, e non ho pretese che l’abbiano letto o meno, non sono arrabbiato per questo, ma quando non è stato letto, si è portato via come un anno bisestile dal calendario e siamo rimasti fuori tempo (outdated), perché il Siri Guru Granth è un Guru organico molto sano. Fate quindici respiri in media al minuto, quindici, se moltiplicate trecentosessantacinque giorni in ore e poi in minuti e moltiplicate per quindici, troverete che molti sutra sono Siri Guru Granth, precisamente, per tutto l’anno, e poi scoprirete che l’anno bisestile arriva come un

quarto ogni anno e che avete un giorno in più dopo quattro anni, è il Sutra del Raag Mala, e per onorare i Raga, perché si sono presentati davanti a Guru Arjan e hanno detto: “Noi siamo i raga e veniamo suonati e cantati, incoraggiati e sviluppati soltanto nelle case della prostituzione”. E Guru Arjan disse: “No, ora vivrete e dimorerete nella casa del Guru, la casa di Dio”. E nel Hari Mandir, la casa di Dio, Guru Arjan ha cantato se stesso secondo la nota, la melodia e l’impatto. Cos’è un raga? raga è una nota, una melodia e un impatto di proiezione del messaggio che volete trasmettere con quel tempo, quello spazio e quella vibrazione. E’ un rapporto. Ra significa sole, Ga significa sentiero, vai. Raga, Naga, Naga significa il sentiero dove nessuno può andare, il serpente può andare, lo chiamano Naga, che può ridursi a un filo e può essere grasso che non potete capire. Ra significa sole, dove il sole governa raj e in unione yog, Raj Yog.

Quindi fondamentalmente quello che vi sto spiegando è che questo è il modo in cui è tradizionalmente inteso, ben consolidato, e quel giorno, all’improvviso, qualcuno ha tolto quella parte; ma se diciamo loro di non prendere il quarantesimo pauri dell’ Anand Sahib e fermarsi al quinto e chiamarlo Anand Sahib, siamo onesti, o leggi tutti i quaranta o ti fermi al quinto; cos’è questo salto? È il Siri Guru Granth, Anand è nel Siri Guru Granth, nessuno può fare un piccolo Anand, un medio Anand, un grande Anand, nessuno ha l’autorità, non può essere accettato perché la parola del Guru è per sempre, non può cambiare, il suo schema non può cambiare, perché è lo schema di base della complicazione dell’impatto neuronale per relazionarsi con gli emisferi e continua a cambiare colorazione in modo che il processo del messaggio di sviluppo del cervello possa raggiungere e concepire il concetto dell’Infinito magnetico. Ecco perché ciò che viene detto, fatto e patrocinato è per sempre e noi lo chiamiamo Siri Guru Granth, non può cambiare! Non possiamo accettarlo!

 

I sikh conoscono i sikh, Siri Guru Granth rimarrà intatto per creare quell’impatto su cui non c’è nulla da reagire.

Arrivati gli inglesi, dopo aver conquistato il Lahore Durbar hanno scoperto, qual è il segreto dei sikh? Perché sono così meravigliosamente disciplinati (ordinati) e dobbiamo imbrogliarli per perdere la loro guerra? Non siamo riusciti a farlo direttamente. Hanno scoperto che il Bani più beato che dà loro la realizzazione per ricostituire la loro vita, la loro forza e la loro fatica, è l’Anand Sahib.

Così, hanno raccolto il Khalsa Diwan, come lo chiamano, qualunque cosa sia quel corpo, capo Khalsa Diwan, quindi alcuni di quei manichini sono stati raccolti, sapete, al giorno d’oggi tutti sono negli affari e hanno avuto un impatto, e hanno trovato una soluzione. Ci vuole troppo tempo per leggere Anand, quindi viene fatto Chota Anand.

Ora, Chota Anand, questo uomo ha creato Anand? E dopo di che stanno davanti al Guru, Anand Sahib Ji Ki Ardas. Ora, perché non date a qualcuno una banconota da cento dollari e gli date un lato di mezzo pollice da questo lato e un quadrato dall’altro lato e gli dite che questa è una banconota da cento dollari e gli portate via tutto e vedete quale banca metterà alla prova per incassalo, potete farlo? Prendete una banconota da cento, prendete una forbice, tagliatela da una parte, una quarantesima parte, sapete, cinque volte e poi prendete la quarantesima parte e mettetela insieme su un pezzo di carta e andate dalla cassiera e ditele “ecco una banconota da cento dollari”. Lei dice “dov’è il resto?” “Quello lo tengo io e questo lo incasso.” Ora, chi può fare questo? Siamo anche andati da Jathedar Akal Takhat, abbiamo costruito una scala di legno con cinque pauris e poi il quarantesimo Pauri e gli abbiamo detto: “Tu sei il leader supremo dei Sikh, vorresti andare su questo Pauri?”

Ha detto: “Sono stato impressionato”.

“Va bene, va bene, ne hai appena letti cinque, e niente.”

Ho detto: “Ne stiamo leggendo solo cinque, solo per fare un punto, un punto educato, vogliamo comunicare, vogliamo farvi capire, perché questo è un Bani nel Siri Guru Granth, è una parte del mio Guru, non voglio che sia confuso, non voglio che sia rivisto o cambiato. Voi non capite ma io capisco, il Mangala Charan sulla Shabad è un’invocazione perfetta e ogni Mangala Charan è l’invocazione, quindi non potete avere un’invocazione standardizzata per tutte le Shabad”.

Sapete, in alcune Shabad diciamo Ik Ong Kar Sat Guru Prasad, in alcune Ik Ong Kar Sat Nam Karta Purakh Nirbhao, per intero, in alcune Ik Ong Kar Sat Guru Prasad, Ik Ong Kar Sat Nam Sat Gurprasad. Ci sono diverse invocazioni. Sono il preambolo dell’impatto della Shabad sugli schemi neuronali del meridiano, sulla combinazione del campo magnetico che si combina con la forza all’energia relativa con il relativo messaggio intuitivo che invia con i chakra, capite, questo è semplice, sì, è così. I chakra nel corpo sono guna efficaci per controllare e distribuire l’energia. Vediamo di capire solo il sistema dei canali, come l’arteria, l’arteria principale e le piccole arterie e poi ci sono vene e vene grandi, capite il sistema corporeo? capite il sistema di irrigazione, come irrigare l’intero sistema.

Ora, in quel sistema lo schema di controllo dei neuroni nel cervello è anche molto efficacemente e regalmente controllato dalla pineale, attraverso la sua radiazione, è un centro di radiazione, è un centro informatico principale. Quel piccolo granello nel cervello è più efficace dell’intero Dio Onnipotente universale; quella piccola cosa, non richiede alcun intervento chirurgico, non sviluppa niente su di sè, è solo una piccola cosa, ma è un centro di energia atomica totale; controlla la vibrazione degli schemi neuronali nel cervello, collega gli emisferi perchè si coordinino e collaborino l’un l’altro al momento del bisogno; ma anche tutti i granthi, tutti i chakra nei corpi sono anche coordinati, e ciò avviene attraverso il corpo radiante. Il vostro sistema nervoso, il vostro sistema fisico, il vostro, niente è usato, il vostro stetoscopio, ecco perché il vostro stetoscopio non può sentirlo, leggerlo. Ora, stiamo esagerando, sta diventando complicato? Beh, stiamo discutendo del Siri Guru Granth, sto solo cercando di farvi capire come la pineale, comandante della pituitaria, la pituitaria, comandante del sistema ghiandolare, così come le ghiandole sono le guardiane della salute umana, del corpo e della vita, esattamente allo stesso modo, attraverso il corpo radiante dal suo sé radiante vibratorio, la pineale controlla il sistema combinato del corpo umano. Pertanto, la virtù più potente è leggere il Siri Guru Granth in quel solido stato di comprensione, ascolto, cura, perché è per noi stessi. Quindi, questo processo di essere sikh non è solo appartenere a una religione, il processo di essere sikh è eccellere, e non eccellere soltanto per essere eccellenti ma per godere dell’eccellenza; e come gioite nell’eccellere? Quando rendete gli altri eccellenti, perché la riproducibilità, la ricreazione è il nostro processo, è Dio in noi. Sapete, Dio ha fallito solo in una cosa, quel Dio che è competente su tutte le competenze, è stato un fallimento totale in una cosa: nel non poter creare un altro Dio. Se Dio avesse potuto creare un altro Dio, non saremmo stati necessari, quindi (siamo) fortunati che non ha potuto, e poi si è rivelato con un Pasara, e questo è un Praan Pasara.

Metà di Lui, metà Dio è sott’acqua, metà Dio è nell’aria e nella terra, scopi insensibili ma questo è l’unico pianeta, ci sono molti, molti pianeti dove tutti voi vivete, e il terzo livello eterico di vita in cui vivete trasparenti. Quindi la vita ha molte dimensioni e molte diagonali e molte direzioni, quindi questa energia diagonale crea creativamente e il Guru capì “Paataalaa paataal lakh aagaasaa aagaas odak odak baal thaeky vaid kainikvath”. Poi …….. 48, ‘Sehans atarah, kehan kathey ba’, tutta la conoscenza del Granth, questi sono libri che dicono questo, Asol Taat, il vero sé è proprio quello, “Laykhaa ho-i taa likhee -ai laykhai ho-i vinaas.” Se io posso scrivere, scrivendo tutto può essere distrutto, ma nessuno può scriverlo. Qual è l’ultima riga, la riga successiva?

(Uno studente risponde)

YB: No, no, no, no, no non ho completato il Pauri, andiamo, “Naanak vadaa aakhee-ai aapay jaanai aap.” Nanak lo loda semplicemente, quindi sa cosa sta facendo. Sapete, quando non conoscete qualcuno, siete d’accordo?

Ecco perché Guru Nanak nella realizzazione della totalità ha cercato di rendersi umile, dal tutto al niente, e quello spirito di Nanak creativo, Nanak vivente, è il Siri Guru Granth. Ecco perché alla fine della Shabad arriva la parola Nanak, c’è un sigillo a ricordarci che è reale, che è vero, e quella è Sangat.

Ci sono due parole san, s-u-n (sole), s-o-n (figlio), giusto? Sole, se volete raggiungere il sole e sentire la perfezione, il gathi, fareste meglio a leggerlo nel modo giusto, ecco cos’è. Kar sangat har apney antar gath ki bhay, bheet, vinase.

Cercate di entrare nel punto del raggio interiore di voi stessi e tutte le paure e tutti gli incubi se ne andranno, la chiarezza e la cristallizzazione accadranno e nadri mokh dwar, vedrete il Dio della liberazione e il cancello di quel palazzo dentro la vostra visuale, potete andare là. Una volta che vedete la città, che andiate o non andiate dipende da voi, e sarete coperti, karmi avey kapda nadri mokh dwar, quella riga è molto, molto promettente, molto chiara, di estrema comprensione.

Quando verrà il tempo, il Sikh Dharma si svilupperà, l’era spaziale è in corso e questa modernizzazione della forza bruta dell’uomo cederà e la sottigliezza e l’estasi della realizzazione dell’uomo diventeranno il suo rapporto di vita, il Sikh Dharma inizierà a essere considerato con il massimo rispetto e riverenza perché questa è la scienza e l’arte della realizzazione umana.

 

Wahe Guru Ji Ka Khalsa, Wahe Guru Ji Ki Fate